Hobby e interessi nel CV

Pubblicato da Francesca il 10 agosto 2010 in CV - Le Chiavi per il successo

Quando compili il CV la tua attenzione si concentra principalmente sulle esperienze lavorative e scolastiche e sulle competenze acquisite, ma è sempre più comune inserire una sezione dedicata agli hobby e agli interessi personali.
Per il selezionatore possono essere uno spunto per inquadrare meglio un candidato il cui percorso lavorativo e di studi si è rivelato adatto a ricoprire la posizione richiesta. Inoltre, a volte, è proprio un dettaglio che riguarda questo aspetto personale che suscita la curiosità del selezionatore che decide di conoscere “quel candidato con un CV tanto particolare”.

La gestione del tempo libero non può essere considerata determinante ai fini della scelta di un candidato, ma è spesso un elemento importante, soprattutto se l’hobby in questione ha attinenza diretta con l’impiego.  Se, ad esempio, rispondi a un’offerta per un lavoro all’interno di un negozio, il fatto che hai praticato sport di squadra è certamente un fattore che rivela le tue buone capacità di relazione; il fatto che tu sia stato capitano o abbia avuto ruoli di responsabilità denota doti organizzative e di leadership; gli interrail con gli amici con sacco a pelo in giro per l’Europa sono indice di autonomia e adattabilità.

E’ comunque consigliabile essere selettivo nella lista degli interessi. Se dai l’impressione che il tuo tempo libero sia occupato da una miriade di hobby, correrai il rischio di essere giudicato poco attendibile e poco disponibile agli straordinari. Anche il fatto che il tuo hobby ti costringa a frequenti trasferte può essere considerato un punto a tuo sfavore da parte del selezionatore: l’affidabilità in ufficio è comunque una dote imprescindibile agli occhi del tuo futuro datore di lavoro.
Per la medesima ragione è consigliabile non inventare nulla ma valorizzare gli interessi che si ritengono importanti da parte di chi ci legge. Inserire degli hobby non reali può essere controproducente in quanto chi ci fa il colloquio può saperne più di noi e metterci in difficoltà. Anche esaltare la propria maestria spesso non paga: se dichiari di essere un giocatore di scacchi per mettere in risalto le tue doti di logica, sappi che potresti essere sfidato dal tuo capoufficio che non vedeva l’ora di trovare un novello Kasparov. Ricordati quindi di selezionare gli hobby che possono essere considerati di una qualche utilità in azienda, ma che al tempo stesso siano distintivi (o che per lo meno lo siano stati) della tua personalità.

Un adeguato resoconto degli interessi personali può essere molto importante per coloro che sono alla ricerca di un primo impiego e che non hanno, quindi, delle esperienze lavorative di un certo rilievo. Il tempo libero è un aspetto molto importante nella vita di un giovane e l’impegno costante in un hobby o nel sociale è sicuramente una nota di merito.
La sezione dedicata agli interessi è, inoltre, uno dei punti che viene maggiormente approfondito durante il colloquio per renderlo meno formale. E’ scontato che il selezionatore abbia già considerato la carriera lavorativa e il percorso di studi effettuato: spesso quindi, per scoprire meglio la personalità reale del candidato tende a metterlo a suo agio con domande più leggere.

Non tutte le persone, però, sono consapevoli dei propri hobby. Molte persone dopo il lavoro si dedicano ai figli, alla casa e non sono interessati in modo particolare a nulla. In questo caso è meglio evitare di inserire in questa sezione il titolo dell’ultima serie TV o l’abitudine ad ascoltare la radio. E’ meglio inserire quelle attività che vengono effettuate quotidianamente, spesso per dovere, nelle quali abbiamo sviluppato una certa abilità: la cucina, il bricolage, il giardinaggio, la falegnameria. A volte ci rendiamo conto che alcune mansioni che svolgiamo per dovere o per abitudine si sono trasformate nel tempo in veri e propri interessi personali che a volte possono dare una nuova impronta alla nostra vita lavorativa.

Pensi che un hobby possa cambiare il nostro futuro?

Bookmark and Share

Lascia un Commento