Ferie e malattia

Ferie e malattia

Cosa si deve fare se ci si ammala in ferie?

23 Nov, 2017
528 views

Abbiamo visto insieme come si maturano le ferie e come possono essere utilizzate. Ma durante il periodo di ferie, è possibile ammalarsi ed essere costretti a interrompere l’agognata vacanza. Come ci si deve comportare?

Ferie e malattia
Quanto al rapporto tra godimento delle ferie e malattia, sulla base dell’orientamento giurisprudenziale maggioritario si possono distinguere due ipotesi.
Se il lavoratore si ammala durante il godimento delle ferie, queste ultime vengono sospese se la malattia è tale da impedire effettivamente il recupero delle energie psico-fisiche del lavoratore. Se invece la malattia insorge prima del periodo di ferie e si protrae per tutto il relativo periodo, si verifica uno slittamento della fruizione (in tal caso, sarà ovviamente necessario che il lavoratore concordi con il datore di lavoro un nuovo periodo di godimento).

Retribuzione del periodo feriale
Il diritto alle ferie implica per il datore di lavoro l’obbligo di corrispondere al lavoratore assente l’ordinaria retribuzione, in misura pari a quella che avrebbe percepito se avesse lavorato.

Cessione dei riposi e delle ferie
Con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 151/2015, attuativo del cd Jobs Act (legge delega n. 183 del 2014), è stata introdotta un’importante novità: i lavoratori possano cedere a titolo gratuito le ferie (oltre che i riposi) da loro maturate ai lavoratori dipendenti dallo stesso datore di lavoro, al fine di consentire a questi ultimi di assistere i figli minori che per le particolari condizioni di salute necessitano di cure costanti.
Ovviamente, la cessione potrà riguardare le sole ferie che eccedano il periodo annuale minimo di ferie retribuite non inferiore a quattro settimane.

Sanzioni per violazione della normativa legale
Le disposizioni legali in materia di ferie annuali sono ovviamente cogenti e la loro violazione è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da € 100 a € 600. Se la violazione riguarda più di cinque lavoratori o si è verificata in almeno due anni, la sanzione amministrativa è da € 800 ad € 1.500. Se, invece, la violazione si riferisce a più di dieci lavoratori ovvero si è verificata in almeno quattro anni, la sanzione amministrativa è da € 1.600 ad € 9.000 e non è ammesso il pagamento della sanzione in misura ridotta.

A cura dell'Avvocato Gianluca Crespi | Elexia

 

 

InfoJobs non controlla preventivamente i commenti che vengono pubblicati in questa sezione. Confidiamo nel rispetto e buonsenso di ciascuno. Vi chiediamo di segnalare a candidati@infojobs.it eventuali commenti inopportuni, che verranno prontamente rimossi.